Commenti


  1. Mi sembrava di aver visto un tipo sospetto che “fotoreportagiava” tra la cioccolata :-)


  2. Un monumentale edificio con un interno molto elegante – grz del bel reportage


  3. Grazie Diana, sei sempre troppo gentile.


  4. bravo – bel reportage con belle foto


  5. Era ben lontana la globalizzazione!


  6. Ciao Donatella,
    anche se era appena passato il “68″ quello stile di vita non era ben visto. C’è anche da dire che Perugia, come credo Città della Pieve e gli altri centri umbri, non erano attrezzati a ricevere quella moltitudine di giovani.


  7. Vero Fabio, nel 1973 ero ragazzina e ricordo come un attimo di vita veramente diversa, l’”invasione” a Città della Pieve di tanti giovani che non corrispondevano certo ai canoni tradizionali del paese! Ricordo i commenti delle persone più grandi rispetto ai capelli lunghi e all’aspetto trasandato, alla promiscuità.
    Ma che immagine di libertà per chi doveva ancora imparare a volare!