Come da consolidata tradizione, nei giorni 8, 9 e 10 settembre 2017 hanno avuto luogo a San Giovanni Rotondo, sul Gargano, i festeggiamenti religiosi e civili in onore di Santa Maria delle Grazie.

Ricoperto per l’occasione da una sopravveste d’argento, il veneratissimo quadro della Madonna delle Grazie, tempera su tavola del XVI secolo (cm 150×95), conservato nella rispettiva chiesa antica dell’omonimo Santuario in cui visse San Pio da Pietrelcina per 52 anni, era stato traslato in processione, la sera dello scorso 31 agosto, nella tardoseicentesca Chiesa Madre di San Leonardo abate, rimanendovi, come da consuetudine locale, per tutto il periodo della novena (1-8 settembre) e dei festeggiamenti.

Questa importante festa che esprime al meglio la devozione dei sangiovannesi per la Madonna delle Grazie, di cui era un convinto veneratore anche lo stesso San Pio da Pietrelcina, ha avuto inizio l’8 settembre, giorno in cui, oltre alle funzioni religiose nella Chiesa Madre ed all’accensione delle luminarie presso la stessa, in Corso Umberto I ed in Corso Regina Margherita, sono state aperte le bancarelle di merci varie, allestite lungo Via Kennedy per tutti i tre giorni dei festeggiamenti, ed inoltre si è tenuta l’esibizione live di Antonio Del Sordo, a partire dalle ore 21:30, sul palco allestito in Piazza Europa, davanti al Monumento ai Caduti, dopo che era scesa la pioggia nella prima parte della serata.

Il giorno seguente, 9 settembre, solennità di Santa Maria delle Grazie, è stato quello principale dei festeggiamenti essendo stato contrassegnato sia dalla Solenne Concelebrazione Eucaristica delle ore 11 che, nella Chiesa Madre di San Leonardo abate, è stata presieduta dall’arcivescovo diocesano mons. Michele Castoro, alla presenza delle autorità religiose, civili e militari, sia dalla processione del venerato quadro di Santa Maria delle Grazie per le principali vie e piazze della cittadina garganica, la quale è partita dalla stessa chiesa al termine della Santa Messa delle ore 18:30 ed è stata accompagnata musicalmente dal complesso bandistico sangiovannese intitolato al compositore foggiano Umberto Giordano. Inoltre in mattinata, l’altro complesso bandistico della cittadina garganica, denominato “Euphonia”, si è esibito nel matinée musicale, mentre la serata è stata animata , con musiche e canti, dall’esibizione live dell’artista locale Michele Longo e dell’Orchestra of Memory, svoltasi sul palco allestito in Piazza Europa, a partire dalle ore 21:30. Tale giornata centrale della festa mariana è stata dunque conclusa dall’accensione dei fuochi pirotecnici, avvenuta a mezzanotte e mezza presso il Campo Sportivo Comunale “Antonio Massa”, nella parte bassa e moderna dell’abitato.

Nell’ultimo giorno dei festeggiamenti, 10 settembre, aperto dal consueto sparo di mortaretti delle 8 del mattino come nei due giorni precedenti, dopo la Santa Messa delle ore 18:30 nella Chiesa Madre, a causa della pioggia insistente, il quadro della Madonna delle Grazie, opportunamente ricoperto con materiale plastico trasparente, è stato da qui velocemente traslato al rispettivo Santuario a bordo di un apposito automezzo scortato, invece che con la consueta processione. Sempre a causa delle avverse condizioni meteo, in serata, la prevista esibizione live di Le Deva & Gionny Scandal, che avrebbe dovuto svolgersi in Piazza Europa alle ore 21:30, è stata rinviata allo stesso orario del 12 settembre.

Il presente fotoreportage è integrato dalle sottostanti sei immagini aventi per oggetto:
la processione del venerato quadro di Santa Maria delle Grazie, svoltasi la sera del 9 settembre 2017 per le principali vie e piazze sangiovannesi (foto nn. 1-2-3);
il momento della benedizione ai fedeli dal culmine della scalinata a doppia rampa che collega Piazza Padre Pio alla Chiesa Madre, avvenuta al termine della processione (foto n. 4);
le luminarie ad arco allestite in Corso Umberto I, le principale arteria viaria del centro cittadino (foto n. 5);
il manifesto della festa (foto n. 6).

 
© Riproduzione Riservata
 
 

Nessun commento

Lascia un Commento