Il Duomo di Orvieto è un straordinario capolavoro del tardo Medioevo.

Il Duomo fu costruito per volere del Papa Urbano VI, per commemorare e venerare il Corporale di Bolsena.

La costruzione richiese 3 secoli.
Il progetto prevedeva la costruzione di una basilica di stile romanico con una navata centrale e due laterali. Il capomastro Giovanni da Uguccione che subentrò al primo capomastro volle trasformare il progetto in una chiesa di stile gotico italiano.

Papa Nicola VI pose la prima pietra il 13 Novembre 1290.

Si succedettero diversi capomastri e architetti e ognuno di loro apportava delle modifiche al progetto originale, creando o aggiungendo comunque delle opere d’arte uniche.

L’interno del Duomo è a croce latina con tre navate, divise da possenti colonne cilindriche costruite a fasce alternate di travertino e basalto.

La Cappella del Corporale fu costruita tra il 1350 e il 1356 per custodire il Corporale del miracolo di Bolsena.
Il miracolo risale al 1263, quando un’Ostia aveva sanguinato nelle mani di un sacerdote che dubitava del dogma della transustanziazione. Il sangue macchiò anche la tovaglia dell’altare che oggi è appunto conservata in questa Cappella appositamente costruita. La reliquia tuttora viene portata in processione per la città in occasione delle più importanti festività.

All’esterno chi guarda la facciata rimane incantato da pregevoli opere dei bassorilievi che rappresentano l’Antico e Nuovo Testamento, dalle sculture in bronzo del XIV secolo che rappresentano gli evangelisti, dal rosone che nelle nicchie racchiude le statue dei Profeti e degli Apostoli, ma soprattutto si rimane incantati nell’ammirare i splendidi mosaici.

Lorenzo Maitani e Luca Signorelli sono due tra i maggiori architetti/artisti che contribuirono alla realizzazione di questa splendida cattedrale.

Le ultime opere di rilievo sono le porte bronzee realizzate da Emilio Greco nel periodo 1964-1970.

Con la visita e l’acquisto del biglietto ora possiamo anche noi a contribuire alla salvaguardia della Cattedrale e delle sue meraviglie.

www.opsm.it
www.museomodo.it

Fotoreportage:
foto 1, 2, 3, 4 – facciata;
foto 5 – navata centrale;
foto 6 – rosone;
foto 7 – Cappella del Corporale (conservato al centro sopra l’altare);
foto 8 – riproduzione del Corporale;
foto 9, 10 – Particolari della Cappella Nova o della Madonna di San Brizio, costruita a partire dal 1406 al 1444.

 
© Riproduzione Riservata
 

Commenti (3)


  1. Meraviglioso! Risalta ancora di più la sua maestosità perchè sorge a ridosso di una piccola piazza! Grazie, Maurizio, per le tue belle foto.


  2. Cristina, per il consueto passaggio e il gradito commento, un grazie sincero.
    Un saluto dall’ Altipiano più bello del mondo.


  3. E’ sempre un piacere vedere orvieto ho fatto il militare (car),la facciata del duomo è uno dei più spettacolari d’Italia. Complimenti x il bel reportage.

Lascia un Commento