Giovedì 6 dicembre 2018, all’alba, organizzata dal Circolo Acli – Dalfino, dall’Associazione “Road Runners” – presidente Rino Pipoli e dall’Associazione “Amici della Pineta” si è svola a Bari la XXVI edizione della Fiaccolata Nicolaiana.

La manifestazione è cominciata con il raduno dei fedeli sportivi alle 5,00 contemporaneamente al Parco 2 Giugno, alla Pineta San Francesco e alla Chiesa San Francesco, mentre nella Basilica S. Nicola il rettore padre Giovanni Distante celebrava la prima santa Messa della giornata. I tre gruppi, tutti muniti di fiaccole, sono partiti alle 5,20 per incontrarsi nei pressi del Castello Svevo, per poi dirigersi, attraverso il borgo antico, presso il piazzale della Basilica di San Nicola, aperta già dalla 4,00. Madrina dell’evento è l’ex ginnasta olimpica Nicoletta Tinti.

Sul piazzale San Nicola, oltre ai numerosi fedeli, erano presenti anche le autorità: il sindaco Antonio Decaro, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, l’assessore all’Ambiente e allo Sport Pietro Petruzzelli, il comandante del Corpo di Pulizia Municipale Michele Palumbo.

Migliaia sono stati i cittadini che hanno affollato i vicoli di Bari Vecchia per partecipare alla tradizionale festa nicolaiana, molti dei quali hanno gustato la famosa cioccolata calda offerta da Michele Fanelli – presidente del Circolo ACLI E. N. Dalfino, la celebre cuoca barese Finella di radio PoPizz e la figlia Angela Amoruso, aiutati dal sindaco Decaro.

Il fitto programma della giornata prevede: la messa delle 18,00, la donazione dei Maritaggi, la consegna delle chiavi di Bari a San Nicola da parte del sindaco Antonio Decaro e la processione della statua del santo patrono per le vie di Bari Vecchia. Alle 20,00, in piazza del Ferrarese saranno accesi il grande albero di Natale e il “Christmas Graden” e a seguire musica e danze con ElianaD, Claudia Cavalli, l’orchestra polifonica Enrico Annoscia – Città di Bari e la partecipazione del coreografo Vito Cassano. Alle 22,00, dal molo di San Nicola, i fuochi pirotecnici della ditta Firelight di Valenzano scoppietteranno e illumineranno la città.

 
© Riproduzione Riservata
 

Nessun commento

Lascia un Commento